Convegno “Rievocare il passato” – Pisa, 15-16 Febbraio 2017

Università di Pisa – Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere

Progetto di Ateneo 2016

 “Rievocare il passato: memoria culturale e identità territoriali”

Convegno conclusivo

Pisa, 15 e 16 Febbraio 2017

Aula Liva – Palazzo Carità, via Pasquale Paoli, 15

 

(Meersburg, Germania, Ottobre 2016: mercato medioevale e gemellaggio con i Cavalieri di Santa Fina di San Gimignano – foto di Caterina Di Pasquale)

 

Le rievocazioni storiche stanno conoscendo grande diffusione e fortuna nell’Italia e nell’Europa contemporanee. Si tratta di eventi pubblici, promossi dalla società civile più che dallo Stato, collocati all’intersezione fra diverse e più classiche forme della cultura popolare: sono eredi infatti delle più classiche feste storiche, ma prendono anche in prestito elementi delle commemorazioni, delle sagre, del turismo culturale e partecipativo, delle sacre rappresentazioni, talvolta dei festival di cosplay. Sono in grado di coinvolgere un volontariato civile molto ampio, rendendo labili i confini tra il ruolo degli attori e quello degli spettatori. Mobilitano  un’amplia gamma di attività e competenze: dalla produzione di costumi e altre forme di cultura materiale d’epoca, a pratiche coreutiche, musicali e di storytelling,  abilità ludiche e sportive e molto altro. Non da ultimo, rappresentano una forma di divulgazione conoscitiva: se da un lato la storia rappresentata è talvolta più mitica che reale, dall’altro vi sono eventi filologicamente assai curati che si accostano alla logica dei musei e dei parchi di living history.

Il presente convegno presenta e discute il Progetto di Ricerca d’Ateneo 2016 dell’Università di Pisa, “Rievocare il passato: memoria culturale e identità territoriali”. Il progetto  ha studiato un’ampia varietà di pratiche rievocative, indagandone la profondità storica e realizzandone un censimento relativo alla regione Toscana, con raffronti comparativi in altre aree italiane ed europee (i risultati del censimento sono consultabili sul sito http://rievocareilpassato.cfs.unipi.it/). Il gruppo di ricerca ha inoltre approfondito alcuni specifici case-studies, indagando le rievocazioni in una prospettiva multidisciplinare – storica, geografica, antropologica. Dalla ricerca emergono riflessioni su svariati aspetti del fenomeno: i suoi nessi con le identità territoriali, con le tradizioni civiche, i sistemi di sviluppo e le forme della politica locale.  Nel convegno questi temi sono discussi nel confronto con studiosi che si sono occupati di rievocazioni da molteplici angolature disciplinari.

 

I componenti del gruppo di ricerca PRA “Rievocare il passato” (Università di Pisa):

Andrea Addobbati, Luca Baldissara, Roberto Bizzocchi, Fabio Dei, Riccardo Di Donato, Gianluca Fulvetti, Michela Lazzeroni, Riccardo Mazzanti, Alma Poloni, Mauro Ronzani, Laura Savelli, Andrea Taddei.

 

PROGRAMMA DEI LAVORI

Mercoledì 15 Febbraio, ore 10-13  Prima sessione – Dimensioni del rievocare

 

Introduce e coordina Fabio Dei (Gruppo di ricerca Unipi.

Michela Lazzeroni (Gruppo di ricerca Unipi), Rievocazioni storiche e identità territoriale: l’approccio geografico.
Caterina Di Pasquale, Federico Melosi (Gruppo di ricerca Unipi), Il censimento delle rievocazioni storiche in Toscana.

Stefano Cavazza (Università di Bologna), Invenzione della tradizione? Riflessioni sull’uso pubblico del passato.

Aurora Savelli (Università di Firenze), Tra città e ‘quasi città’: percorsi nelle feste toscane.

 

Mercoledì 15 febbraio ore 14,30- 18,30 Seconda sessione –

Dalle feste storiche alla rievocazione diffusa.

 

Introduce e coordina Luca Baldissara (Gruppo di ricerca Unipi.

Interviene Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana

Fabio Mugnaini (Università di Siena), La festa necessaria.

Lia Giancristofaro (Università di Chieti), Rievocazioni storiche in Abruzzo: le strategie di un nuovo potere popolare.

Vincenzo Padiglione (Sapienza Università di Roma), Stravolti. Valenze artistiche e politiche nelle maschere contemporanee.

Duccio Canestrini (Campus Lucca), Westworld. La frontiera degli androidi.

Paolo De Simonis (Università di Firenze), Questioni rionali: a partire dal Diotto di Scarperia.

Enrica Salvatori (Università di Pisa), Il public historian e i revival: quale ruolo?

 

Giovedì 16 febbraio, ore 9-13 – Terza sessione – Comunità rievocanti: casi di studio

 

Introduce e coordina Michela Lazzeroni (Gruppo Unipi.

Caterina Di Pasquale (Gruppo di ricerca Unipi), Le ferie delle Messi di San Gimignano: le torri, i cavalieri e la fanfara.

Antonio Fanelli (Gruppo di ricerca Unipi), Un’idea di medioevo: rievocazioni nella Toscana centrale.

Federico Scarpelli (Gruppo di ricerca Unipi), Rievocazioni multi epoca: l’immaginario fantastico del passato.

Andrea Ventura (Gruppo di ricerca Unipi), Dalle commemorazioni alle rievocazioni: il sistema memoria della linea Gotica.

Alma Poloni, Michela Lazzeroni (Gruppo di ricerca Unipi), Storicità, territorialità e partecipazione delle comunità locali nelle rievocazioni del passato: il caso di Volterra.

Pietro Meloni  (Università di Siena), La questione del tempo per i senesi: il progetto del museo del Palio.

Tonka Maric (Università di Granada), Alcuni esempi di rievocazione storica in Croazia.

 

 

Giovedì 16 febbraio, ore 14,30 -18,30 – Quarta sessione – Rievocazioni, sapere storico e politiche culturali

 

Introduce e coordina Roberta Benini (Presidente Comitato Regionale Toscano per le Rievocazioni Storiche).

Federico Eligi (Assessore alle Manifestazioni Storiche del Comune di Pisa) Il valore sociale e culturale delle manifestazioni storiche nel e per il comune di Pisa.

Daniele Parbuono (Chongqing University of Arts and Sciences; Università di Perugia), Folclorismi storici e “finzioni” della località. Un case study dall’Umbria

Marco Valenti  (Università di Siena), Archeodromo di Poggibonsi: tra Archeologia Pubblica, Archeologia Sperimentale e Narrazione.

Franco Franceschi (Università di Siena), Il Mercato delle Gaite di Bevagna fra spettacolo, ricerca e dimensione turistica.

Chiara Rabbiosi (Università di Bologna), Turismo esperienziale e “messa in scena” del territorio: il ruolo delle comunità residenti.

Susanna Tartari (Progettista e organizzatrice di eventi) Dall’editoria alla Progettazione di Eventi – la mia esperienza nell’ambito della Rievocazione Storica.

 

Partecipano inoltre al convegno in qualità di discussant:

Katia Ballacchino, Lorenzo D’Orsi, Maria Elena Giusti, Costanza Lanzara, Aurora Massa, Luigigiovanni Quarta, Emanuela Rossi, Lorenzo Urbano.